7.12.15

patè di faraona

una faraona
marsala
aglio
rosmarino
vino rosso
olio
burro

BRUCIARE le piume rimaste sul fornello. METTERE la faraona a petto in su nella teglia, BAGNARE con un bicchiere di vino rosso (rosato di puglia) e due cucchiai di olio. COPRIRE con la stagnola e ARROSTIRE per 50/60 minuti nel forno a 200°. RAFFREDDARE.
SPOLPARE la faraona cercando di lasciare intatto il petto, tenere il liquido di cottura. ROSOLARE due spicchi di aglio con un bel po' di rosmarino; AGGIUNGERE la polpa della faraona cercando di tenere separata la carne bianca dalla rossa, SCOTTARE in padella per 5 minuti. SALARE e SFUMARE con un bicchiere di marsala a fiamma ben viva. AGGIUNGERE il liquido di cottura uscito dal forno, abbassare la fiamma e CUOCERE per 20/30 minuti o fino a che il liquido non sarà quasi finito. SFILACCIARE i petti. METTERE il resto della carne nel bicchiere del frullatore insieme a sugo filtrato, niente aglio e, se si vuole, un po' del rosmarino. FRULLARE a piacere. AGGIUNGERE 150 gr di burro fuso, IMPASTARE. VERSARE in uno stampo alternando la polpa frullata alla polpa sfilacciata del petto. LASCIARE in frigorifero per almeno 24h prima di consumare.